Indicatore Elder Ray

13 luglio 2015

Un po di storia:

Alexander Elder

L’ fu presentato per la prima volta nel 1989 da Alexander Elder un medico russo che chiese asilo politico negli Stati Uniti e si avvicinò al mondo della finanza quasi per caso. Una volta stabilitosi negli States, infatti, cominciò ad interessarsi a tutti gli aspetti sociali del paese che lo aveva ospitato e tra i tanti libri gli capitò tra le mani “How to buy stocks” di Engels. Fu un amore a prima vista e da li il suo interesse per la finanza crebbe a dismisura fino a portarlo ad essere uno dei più stimati studiosi di borsa e di finanza. Creò una newsletter di grande successo e scrisse anche vari libri.

Per finire voglio ricordare ai nostri lettori che Alexander Elder tra i vari libri pubblicati va di certo menzionato per “Trading for a living”, uno dei migliori trattati sul trading. Ha inoltre fondato la “Financial Trading Seminars” di New York, specializzata nella distribuzione di libri sul trading e nell’organizzazione di eventi e seminari di trading e forex.

Come funziona l’:

L’indicatore Elder Ray si compone di tre parti:

  • Una Media Mobile Esponenziale settata a 13 periodi
  • Il Bull Power
  • Il Bear Power

Elder Ray Indicator

Riguardo la media mobile c’è ben poco da dire, se non sai cosa sia ti invitiamo a consultare la nostra pagina dedicata alla Media Mobile.

La media mobile va settata a 13 periodi e servirà come indicatore per sapere se ci troviamo in un trend rialzista o ribassista.

Il Bull Power sta a indicare la forza rialzista del mercato (la forza dei Tori!) e viene calcolata con una semplice formula: Il Massimo raggiunto dalla candela di riferimento – la media mobile su cui si trova, quindi è semplicemente la differenza tra il massimo e la EMA.

Il Bear Power sta ad indicare la forza ribassista del mercato (la forza degli Orsi!) e si calcola con la formula: Il Minimo raggiunto dalla candela di riferimento – la media mobile su cui si trova, quindi è la differenza tra il minimo e la media mobile.

BULL POWER : MAX – EMA(13)

BEAR POWER: MIN – EMA(13)

Come si utilizza l’indicatore:

La prima cosa che salta all’occhio è che se il Bull Power cresce si sta assistendo ad un aumento di forza rialzista e viceversa se scende la forza dei tori è sotto pressione, mentre se il Bear Power è in diminuzione significa che i ribassisti stanno guadagnando terreno e viceversa se il Bear Power cresce significa che i ribassisti stanno perdendo colpi.

Il segnale Long (di acquisto):

Per avere un segnale long di acquisto dovremo avere 3 indicazioni ben definite, e cioè:

  • Una Divergenza Rialzista sul Bear Power

  • Il Bear Power in zona negativa ma in crescita

  • Il Bull Power in crescita (ma può essere anche positivo)

Si dovrà entrare con il superamento dei massimi delle ultime due candele, mentre lo stop loss dovrà essere piazzato sotto il minimo della candela con la divergenza.

Analizziamo con qualche esempio quanto detto sopra:

Una Divergenza Rialzista sul Bear Power significa che dovremo avere un grafico dove i minimi delle candele sono in diminuzione, ovvero l’ultimo minimo registrato dovrà essere più basso del precedente, disegnando quindi un trend ribassista, mentre il segnale del Bear Power sarà superiore al segnale del Bear Power precedente, indicando così una chiara “divergenza” (cioè differenza in opposizione). Nell’immagine successiva un esempio di questa situazione:

Divergenza rialzista

Il Bear Power in zona negativa ma in crescita significa che il segnale del bear power dovrà trovarsi ancora sotto lo zero ma dovrà disegnare un trend in crescita, quindi i segnali bear power delle candele dovranno essere in crescita, ognuno un po più alto rispetto al precedente.

Il Bull Power in crescita ma che può essere anche positivo significa che il segnale del Bull Power dovrà anch’esso disegnare un trend in rialzo (con ogni segnale più alto del precedente), ma, a differenza del Bear Power, potrà già trovarsi in zona positiva (cioè sopra lo zero).

Quando entrare nel mercato:

Come detto pocanzi si dovrà entrare con una posizione Long (acquisto) al superamento dei massimi delle ultime due candele dopo la candela con la divergenza rialziasta e probabilmente sia il Bull Power che il Bear Power saranno ormai in territorio positivo.

Entrata con segnale Elder Ray

Stop Loss:

Lo stop loss verrà piazzato sotto il minimo della candela in cui si è verificata la divergenza rialzista, ma se lo SL risulterà troppo vicino si possono cercare dei livelli di supporto precedenti che risultino un po più distanti dalla nostra posizione di ingresso.

Stop Loss con Elder Ray

Take Profit:

Come Take Profit questo sistema non da indicazioni a riguardo, il consiglio che vi diamo è di piazzare un Take Profit che ci dia almento una ricompensa di 2:1 cioè un guadagno che sia almeno il doppio di quanto rischiato, come esemplificato nella figura successiva

Take Profit con Elder Ray

Questo è tutto per quanto riguarda questo utile ed efficiente indicatore, alla prossima lezione su Forex Facile!

Link Utili sull’Elder Ray:

Elder.com
Alexander Elder

Scrivi un commento

*