Una discesa così drastica nel grafico settimanale dell’indice del Dollaro Statunitense non si vedeva dal lontano marzo 2020! Negli ultimi tempi la moneta d’oltre oceano sta registrando una discesa inesorabile, vedendo, ovviamente, i suoi antagonisti riprendere terreno, primo fra tutti l’euro.

L’indebolimento del biglietto verde è sopratutto dato dall’allentamento da parte della FED dovuto anche alla riduzione dell’inflazione registrata dall’ultimo CPI (dati sui prezzi al consumo USA).

Anche l’allentamento da parte della Cina delle misure anticovid ha inciso sulla caduta del dollaro statunitense che ora si trova in un trend ribassista che sembra abbia tutte le intenzioni di durare.

Per chi fa trading questo si traduce in, maggiore attenzione e propensione ad operazioni bullish in EURUSD e negli indici azionari come Nasdaq e SP500.

Come sempre vi invito alla massima cautela, il biglietto verde potrebbe in qualsiasi momento riprendere il rally verso l’alto!

Buon trading a tutti!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi