Anche Meta, la compagnia che controlla il colosso dei social media Facebook ha annunciato un prossimo licenziamento di 11.000 dipendenti a fronte delle alte spese e delle basse entrate tramite la pubblicità.

Meta si accoda a Twitter e a Microsoft che già da parecchi giorni hanno annunciato un grosso taglio del personale dovuto ai troppi costi e alle poche entrate date dal mercato pubblicitario.

Anche l’aumento dei tassi d’interesse non è stato d’aiuto e l’inflazione ai massimi storici sta portando molte aziende del settore tech a sostanziosi ridimensionamenti di personale.

Ovviamente tutto ciò si riflette nei grafici di trading, quindi un’attenzione particolare a questi tre colossi è doverosa.

Ricordate sempre che alla base di qualsiasi mercato vige sempre la regola di comprare a poco per vendere a tanto e indubbiamente in questi periodi si può acquistare a poco, o nel caso del trading, aprire posizioni bullish (di acquisto) a prezzi bassi, nell’attesa di rivedere questi giganti dell’informazione e dei social rialzarsi per un rally tutto bullsih.

Come sempre vi invito alla massima cautela, valutate bene qualsiasi posizione prima di investire i vostri soldi e se non vi sentite sicuri sperimentate con i conti demo.

Buon trading a tutti!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi